Spettacoli e cultura

Solo in una terra appartata e di confine, in un “paese di temporali e primule” come scrisse Pasolini, possono nascere e germogliare esperienze di così rara eccellenza come il Friuli può e sa offrire.

L’incomparabile eleganza del prosciutto, che, accarezzato dalle brezze dei colli assume colori e sapori inconfondibili, è circondata da ambienti naturali, da iniziative culturali e sociali capaci di produrre una qualità di vita davvero unica.

Per questo motivo nel corso del week end di Aria di Festa, e in collaborazione con Leggermente, ci sarà spazio per una serie di appuntamenti volti a raccontare le peculiarità culturali e artistiche di questo territorio. Così da un lato si potranno incontrare uomini e donne che hanno saputo trasformare il Friuli in una affascinante fucina sperimentale, attraverso il rap friulano di Doro Gjat, le struggenti fotografie di Ulderica Da Pozzo, i sapori reinventati di Emanuele Scarello, fino a una carrellata di invidiabili campioni sportivi.

D’altra parte a San Daniele si potrà anche conoscere da vicino personaggi di primissimo livello nel panorama culturale nazionale che il Friuli conoscono, amano e di cui parleranno con stupefacente affetto: da Andrea Scanzi a Mario Tozzi, da Alberto Felice De Toni a Philippe Daverio, fino a Massimo Cirri e Cristiana Capotondi.
E lo faranno smascherando sorprese e misteri troppo spesso sconosciuti alle grandi masse eppure capaci di trasformare questa terra in un miracoloso piccolo compendio dell’universo.

Scopri il programma completo delle giornate:

 

In collaborazione con